Paolo Panzacchi
L'ultima stazione del mio treno

May 18, 2024 at 12:43 am

Paint it on your wall

Paint it on your wall
Ci sono giorni in cui guardi un tramonto e poi ti lamenti perchè ci sono le nuvole.

Giorni in cui guardi l’alba e ti lamenti perchè è una mattina fredda.

Giorni in cui una persona sconosciuta ti sorride e tu rompi il cazzo perchè aveva i denti storti.

Giorni in cui senti il sangue scorrerti nelle vene e ti lamenti perchè il tempo corre e non ti lascia niente.

Giorni in cui ridi, ti abbracci l’anima, ma poi ti lamenti perchè l’anima non ha fisicità e il tuo sorriso senza specchio, non lo vedi.

Poi ci sono giorni in cui non accade nulla, il freddo ti ghiaccia il respiro e il vuoto ti divora, ti fa a brandelli e ti sbatte contro il muro cavandoti gli occhi e la speranza.

Quello che devi fare è respirare la tua felicità: ti abbraccerà quando ne hai bisogno.

Come una foto che ti ricorda un momento particolare.

Come il giorno in cui hai ricominciato a pensare al futuro.

Paint it on the wall.

Non te lo dimenticare.
0 likes L'ultima stazione del mio treno
Share: / / /

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>