Paolo Panzacchi
L'ultima stazione del mio treno

May 18, 2024 at 12:55 am

La mia città, ogni volta la vedo diversa

La mia città, ogni volta la vedo diversa

La notte di Bologna è buia, scura, misteriosa. Si rintana sotto l’abbraccio dei portici, nelle corti interne dei palazzi, negli angoli delle strade, dei vicoli, negli occhi socchiusi di chi, la notte, se la mangia, se la beve, se la fuma, se la scopa, se la sniffa.
0 likes L'ultima stazione del mio treno
Share: / / /

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>